Lucca 2014!

Ci siamo quasi. Come consueto al ponte di Ognissanti si approssima l’appuntamento con LuccaComics&Games: la manifestazione toscana è diventata per numero di presenze ormai uno degli appuntamenti più importanti in Europa, nonostante le inadeguatezze logistiche (viabilità congestionata, alberghi introvabili, padiglioni asfissianti…) che tormentano da anni gli appassionati e soprattutto gli addetti ai lavori che decidono di partecipare alla kermesse.

Dal punto di vista personale, quest’anno vengono portate due espansioni: la prima, già presentata ufficialmente a Modena, è Rising Sun, l’espansione per Samurai Sword che aggiunge carte e personaggi in quantità industriale e che, congiuntamente con la scatola base, rappresenta quello che era il gioco concepito originariamente, con un’ampia gamma di varietà di effetti e carte, alcune davvero peculiari.

L’altra espansione è per Bang!: si tratta più precisamente della Valley of Shadows, traduzione dal ceco di Udoli Stinu. E’ proprio l’introvabile espansione uscita qualche anno fa in esclusiva per la Repubblica Ceca dopo un concorso fra i giocatori locali che è stata tradotta e adattata per renderla internazionale. Presenta, per la prima volta dopo Dodge City, carte mescolabili al set base che rendono le partite ancora più imprevedibili, come potete leggere qui. L’adattamento ha riguardato la riscrittura di qualche carta per renderla più bilanciata e godibile, nonché l’aggiunta di tre nuovi personaggi che portano il totale a 8: questi personaggi sono stati scelti fra i vincitori del Concorso del decennale che ha riscosso tanto interesse da parte degli appassionati.

Fra l’altro vi anticipo che probabilmente si organizzeranno delle sessioni di partite con l’autore presso lo stand dV (ogni pomeriggio verso le 15), quindi se volete partecipare prenotatevi dopo l’annuncio ufficiale da parte dell’editore!

Lucca è anche lo scenario tradizionale per la finale del Torneo Nazionale di Bang!, edizione che presenta diverse novità e qualche conferma.

Partiamo dalla conferme: la terribile coppia di piemontesi Roberto Coia (ai Quarti del Nazionale anche l’anno scorso, una presenza costante ai tornei) e, ovviamente, Manuela Pantaleo, attuale campionessa in carica. Il Coia non si è accontentato di vincere la Wild Card a Modena, ma è risultato anche il primo nella classifica nazionale con $42980: davvero un osso duro per chiunque, e il nemico pubblico numero 1 per chi aspira al titolo. Il Piemonte, come già l’anno scorso, la fa da padrone, grazie soprattutto all’infaticabile impegno di GiRo (quest’anno purtroppo lontano dalla vetta) e del suo gruppo, fra cui gli storici Paola Patruno e Luciano Bertone (ultima riserva utile): sono infatti ben 12 i suoi partecipanti sui 30 finalisti, fra cui spicca il 4° classificato nazionale ed espertissimo Ezio Bailo con $36400 seguito a ruota da Stefano Aspero.

Lasciatemi poi esprimere una piccola soddisfazione per il secondo posto della classifica nazionale di un rappresentante della mia regione, troppo poco presente nel passato: Giovanni Castellari si piazza infatti alle spalle di Coia con $37200, accompagnato da Alessandro Baitelli.

Al terzo posto della classifica nazionale troviamo un’altra regione che tradizionalmente contende al Piemonte lo scettro per il maggior numero di partecipanti: l’Emilia Romagna. Il veterano Erik Guerrini conquista infatti la testa di serie numero 3 con $36930, ma è accompagnato da altri conterranei che rendono la pattuglia forte e agguerrita come sempre, fra i quali i due Gamberini, Oliver e Daniel, e la new entry Alexandra Dalmonte.

Le Marche, invece, che qualche anno fa dettavano legge ovunque, si devono accontentare dell’unica classificata Gessica Valeriani che si farà araldo di una scuola che ha sfornato campioni e vice-campioni: uno dei suoi massimi esponenti, l’ex numero 1 Valerio Scardovi, è ancora sulla breccia essendo stato secondo classificato al gigantesco torneo di Modena nonché primo escluso fra le possibili riserve… il che implica, nel caos di Lucca, che potrebbe benissimo rientrare fra i finalisti!

Da notare anche un rinascimento della Puglia, dominatrice incontrastata del 2011: non solo il 5° classificato al Nazionale Pierpaolo Di Rella, ma anche un altro partecipante ufficiale (GiorgioPiacenza) più altre riserve ufficiali.

Fa anche molto piacere vedere la presenza della Sicilia, che deve sobbarcarsi un viaggio non da poco, con i suoi campioni, Tiziana Carbone e Andrea Bottini: speriamo di vederli in azione perché la bravura dei giocatori isolani è nota (ne sanno qualcosa i partecipanti all’Ultima Spiaggia dello scorso anno, annichiliti dalla coppia catanese Licata-Giuffrida).

Il Sud Italia è rappresentato ovviamente anche dalla Campania, caratterizzata da giocatori dal gioco incisivo e pulito: la cosa curiosa è che la coppia di qualificati è identica a quella dell’anno scorso: Giovanni Ciampi e Christian Santorelli, quest’ultimo estremamente pericoloso (si classificò primo nel fase a squadre della Finale Nazionale dell’anno scorso, a pari merito con la Pantaleo che sarebbe diventata campionessa, uscendo ai Quarti contro l’altro finalista Zinzelli). Ennesima conferma che i giocatori bravi, alla lunga, si vedono eccome e che non ci si può appellare (solo) alla fortuna.

La Lombardia insegue ancora il suo primo traguardo importante e quest’anno mette il suo destino nelle mani di Samuel Tolentino e Federico Guidotti.

Per finire, fra i volti assidui si conferma il migliore della Toscana Sergio Cambi, ormai abituato alla pressione del Nazionale anche nelle sue fasi più avanzate (l’anno scorso uscì ai Quarti sconfitto proprio dalla Pantaleo).

Riguardo alla presenza femminile, si nota una leggera flessione rispetto all’incredibile media del 25% fatta registrare finora: sono infatti quattro le gentili donzelle che incroceranno le Colt al tavolo… ma non dimentichiamo che una di loro è la Campionessa uscente e che, quasi immancabilmente, una partecipante finisce sempre nel tavolo per il primo posto: uomo avvisato…

Per tutti gli altri, come al solito, ricordo che c’è ancora una possibilità: il Torneo Ultima Spiaggia, che spesso ha sfornato giocatori eccellenti: quest’anno il rendez-vous è sabato 1 novembre.

EmilianoSciarra

Sono autore di giochi, scrittore, musicista, programmatore analista e grafico pubblicitario, nell’ordine.

Il mio gioco più famoso è BANG! (dV Giochi, 2002), un gioco di carte speciali ambientato nel Far West. Il mio libro più importante finora è L’Arte del Gioco (Mursia, 2010), un saggio divulgativo di ludologia.

Tweets

Add your suggestions for the Fan Casting of an imagined movie about BANG!: https://t.co/MM2hFfegA2
Gli Scacchi politically correct: https://t.co/LgLsiBYAtQ
Delighted to see the Persian version of BANG!: https://t.co/jkhf4X8DB1 https://t.co/3fy3dPPmup


Seguimi sui Social

Facebooktwitterlinkedinrss