Strategie di Bang!

Anche se BANG! è un gioco piuttosto semplice, c’è comunque un po’ di strategia da pianificare in ogni turno: la maggior parte delle volte ci si trova di fronte a dilemmi tattici semplici (è facile capire quali carte giocare fra quelle in mano), mentre di riflesso ci sono interessanti problemi riguardo come verranno giocate quelle carte e, in particolare, chi saranno i bersagli da colpire.
Ecco qualche consiglio per ogni versione del gioco (4, 5, 6 o 7 giocatori), basato sull’esperienza personale di centinaia di sessioni di gioco.

Consigli generali.

Parlate! Non siate timidi e state sempre dalla parte dello Sceriffo (almeno verbalmente): la nostra espressione preferita di inizio gioco è “Bravo, Sceriffo!”. Insinuate il dubbio che gli altri giocatori stiano giocando contro lo Sceriffo, dibattete con loro come la loro condotta sia chiaramente una “tipica tattica da Rinnegato”, chiedete allo Sceriffo se è contento del vostro gioco, giustificate qualche manovra altrimenti chiaramente contro di lui con la “necessità inderogabile date le carte in mano”.
Giocate cautamente. Se siete un Fuorilegge o un Rinnegato, non giocate aggressivamente contro lo Sceriffo finché non siete assolutamente sicuri di quello che state facendo. Se siete in dubbio, attaccate un altro giocatore: anche il minimo sgarbo contro lo Sceriffo può dare un obiettivo immediato ai Vice, al Rinnegato e allo Sceriffo stesso. Ricordate che in generale lo Sceriffo è l’unico giocatore che abbia degli scrupoli nel ferire qualcuno: fate in modo che questo qualcuno sia qualcun altro.
Il “sacrificio” del Fuorilegge. Quando un Fuorilegge è vicino alla morte e siete un altro Fuorilegge, considerate attentamente cosa potrebbe fare il giocatore ferito prima di essere eliminato. A seconda delle circostanze, può essere preferibile eliminare di persona il vostro alleato per prendere la ricompensa di 3 carte: un sacrificio che molte volte ha permesso ai Fuorilegge di vincere la partita!

4 giocatori

Con due Fuorilegge ed un Rinnegato che si aggira furtivo, come Sceriffo siete sicuri di non avere nessun alleato fidato. Probabilmente il Rinnegato può aiutarvi all’inizio, ma la stella di latta è l’obiettivo finale di tutti gli altri. Ciò significa che almeno uno dei giocatori che vi siedono accanto è un Fuorilegge spietato: fate attenzione a non sparare sul Rinnegato, e possibilmente aspettate finché i ruoli non sono chiari – non ci vorrà molto. D’altra parte, i due Fuorilegge generalmente si riveleranno piuttosto presto nel gioco in modo tale da potersi alleare contro lo Sceriffo senza curarsi del Rinnegato. Il Fuorilegge seduto vicino allo Sceriffo è quello con la responsabilità maggiore: il suo compagno potrebbe essere proprio il giocatore a distanza 2 dal difensore della Legge e, quindi, troppo lontano per rendersi utile. Comunque, anche in questo caso il Fuorilegge che si rivela sarebbe a distanza 2 dal Rinnegato, e quindi dovrà evitare solo i colpi dello Sceriffo. Ma attenzione, attacchi prematuri (specialmente sotto il tiro di un forte Rinnegato) possono portarvi direttamente a Boot Hill mentre il vostro compagno sta ancora organizzando le sue armi (ed anch’egli è candidato a fare la vostra stessa fine in breve tempo). Come Rinnegato è consigliabile giocare praticamente come un Vice finché almeno un Fuorilegge è fuori dal gioco. In fondo siete l’unico personaggio che ha la situazione chiara dei ruoli fin dall’inizio, ma specialmente se siete a distanza 2 dallo Sceriffo (cioè se entrambi i Fuorilegge sono vicini alla stella di latta!) dovete assolutamente eliminare un Fuorilegge il più velocemente possibile, concentrandovi su quello raggiungibile ed ignorando sostanzialmente l’altro. Quando ci sono solo 3 giocatori vivi, a seconda della situazione si può pensare di eliminare immediatamente l’altro Fuorilegge oppure, più subdolamente, di tenerlo vivo per distrarre lo Sceriffo: ci sono ottime probabilità che l’ultimo Fuorilegge punti direttamente allo Sceriffo ignorandovi, e d’altro canto lo Sceriffo dovrà sprecare risorse per proteggersi da questi attacchi e per eliminare il suo acerrimo nemico: un eccellente preludio al duello finale uno contro uno. Questa situazione con tre giocatori è davvero interessante e richiede ai giocatori una valutazione attenta delle condizioni e delle possibilità di ciascuno per giocare al meglio.

5 giocatori

Il Vice che entra nel gioco ha la visione migliore della situazione. Egli ha un solo alleato, ed è manifesto a tutti; di conseguenza, può tranquillamente sparare a chiunque voglia. Anche se dovesse eliminare il Rinnegato, non è poi una notizia così cattiva, specialmente se un Fuorilegge è già fuori dei piedi: come vedremo, il Rinnegato è uno dei vostri peggiori nemici personali. Lo Sceriffo può farsi meno scrupoli rispetto alla partita in 4 giocatori, ma almeno finché non è chiaro chi sia il Vice dovrebbe evitare di concentrare la sua attenzione su un singolo giocatore: potrebbe essere proprio l’unico altro uomo della Legge in giro! I due Fuorilegge generalmente determinano il corso della partita. Nei primi turni, ognuno di essi deve prepararsi per l’attacco, cercando di capire chi possa essere l’altro Fuorilegge. Quando uno dei due pensa di essere pronto, però, dovrebbe controllare anche se il suo (teorico) compagno sia in grado di sparare allo Sceriffo: in caso contrario, si rischia di attirare le vendette combinate di Sceriffo, Vice e forse anche del Rinnegato – una situazione che può essere sostenuta solo se ci sono due giocatori che tentano attivamente di eliminare lo Sceriffo. Quando i Fuorilegge si dichiarano, devono assolutamente concentrarsi sul loro obiettivo primario, che è lo Sceriffo, ignorando chiunque altro: questo è il loro vantaggio principale sugli altri giocatori, ricordando sempre che se tutti i giocatori sono vivi i Fuorilegge giocheranno comunque 2 contro 3. Come Rinnegato il vostro compito è arduo e dovrete nascondervi durante la partita, preferibilmente apparendo come un Vice (ricordate che lo Sceriffo non può distinguere i due ruoli se giocate con attenzione). Ma in accordo con il vostro ruolo, ogni personaggio fuori dal gioco è anche un passo ulteriore verso la vostra vittoria: quindi non esitate ad eliminare un giocatore a meno che non abbiate una buona ragione per agire diversamente. Una delle migliori strategie per il Rinnegato è quella di identificare il Vice, eliminarlo, e poi prendere il suo posto giocando a proteggere lo Sceriffo finché tutti i Fuorilegge non sono uccisi. Anche se questa condotta rivelerà presto le vostre intenzioni (specialmente con giocatori esperti), lo Sceriffo si troverà di fronte a problemi troppo grandi per permettere al suo temporaneo alleato di lasciare il gioco. Se come Rinnegato aiutate attivamente i Fuorilegge scoprirete presto che lo Sceriffo verrà sopraffatto prima ancora che riusciate a cambiare schieramento. Un’altra strategia aperta al Rinnegato, più rischiosa, è di giocare dall’inizio esattamente come un Vice fin quando entrambi i Fuorilegge giacciono sotto un buon metro di terra. A questo punto, lo Sceriffo non potrà distinguervi dal suo vero Vice e generalmente tenderà ad indebolire entrambi mentre peraltro avrà tempo e modo di rinforzarsi (ricordate che non potete giocargli contro se non volete rivelare il vostro ruolo e trovarvi due contro uno!). Usate questa strategia solo se siete ragionevolmente sicuri di eliminare velocemente il Vice, se lo Sceriffo è molto debole oppure, ma è raro, se riuscite a convincere lo Sceriffo che siete il suo Vice.

6 giocatori

Nessuna sorpresa se lo Sceriffo ha una missione molto difficile: la situazione è praticamente una partita a 5 giocatori con l’aggiunta di un terzo Fuorilegge e senza l’apporto di altri aiuti esterni, il che significa che i Fuorilegge condurranno spesso le danze. Se sparate parecchio, rischiate di fare fuori uno dei vostri pochi alleati; se sparate troppo poco, quando i Fuorilegge attaccano potrebbe essere troppo tardi per salvare la giornata. Sangue freddo, un forte Vice ed un capace Rinnegato sono i requisiti essenziali per sperare di sopravvivere all’inferno che sta per essere scatenato dai Fuorilegge. Di conseguenza, come Vice dovete assolutamente riuscire a liquidare presto un Fuorilegge: in questo modo la partita diventa una equilibrata sparatoria a 5 con buone chance per tutti. Non sparate sul Rinnegato, perché può essere un alleato prezioso per buona parte del gioco, ma in ogni caso cercate di eliminare qualcuno il prima possibile. I Fuorilegge possono seguire la strategia di base come nella partita a 5, ma il terzo elemento permette loro di comportarsi in modo molto più aggressivo: non sottovalutate i problemi legati alla distanza, comunque, perché potreste trovarvi crivellati di proiettili prima del vostro prossimo turno. Detto ciò, il Rinnegato spesso ha poca scelta: deve comportarsi come un Vice aggiunto finché uno o due Fuorilegge non si tolgono di mezzo. Tuttavia, se il primo giocatore a lasciare il gioco è proprio un Fuorilegge, il Rinnegato può cambiare la sua tattica votandosi alla caccia al Vice (in molti casi sarà tutt’altro difficile da identificare) come nella partita a 5 giocatori.

7 giocatori

È la versione più intrigante del gioco: nessuno è sicuro di niente riguardo ai ruoli nascosti. Perfino i Vice non possono dire con certezza chi sia l’altro compagno, e devono essere di conseguenza più cauti rispetto alla partita a 5 giocatori (anche se spareranno comunque parecchio: il Rinnegato non è così cruciale con tanti giocatori, di cui uno è alleato dello Sceriffo fino in fondo). Lo Sceriffo, tuttavia, non è affatto al sicuro: tre Fuorilegge stanno marciando in città ed il loro fuoco combinato può essere devastante se solo riuscissero tutti a raggiungerlo con le loro armi. Questo è il motivo per cui lo Sceriffo può sparare con leggerezza a tutti, indebolendo equamente i giocatori finché qualche ruolo non diventa chiaro. I Fuorilegge hanno di fronte le stesse opzioni della partita in 5 o 6, con la difficoltà in più rappresentata dalla distanza che in 7 giocatori inizia a farsi sentire in maniera pesante, dato che potrebbe servire una rara arma di gittata 4 o 5. Non siate troppo ansiosi di sparare allo Sceriffo quando molti altri giocatori ancora non possono raggiungerlo: se due di questi sono altri Fuorilegge, vi lasceranno morire piuttosto che rivelarsi inutilmente, ed anzi potrebbero essere proprio loro a infliggervi il colpo finale per prendere la ricompensa di 3 carte! Il momento giusto per rivelare l’identità dei Fuorilegge è il punto cruciale dell’intera partita, ed un attacco prematuro può condurre al disastro. D’altro canto, se esitate per troppo tempo verrete lentamente decimati dai Vice e dal Rinnegato fino al punto di non avere più sufficiente forza di fuoco per sovrastare la Legge. Il Rinnegato può nascondersi meglio che nella partita a 5 giocatori, ma il duello finale con lo Sceriffo è un obiettivo decisamente problematico a causa dei due Vice, della lunghezza della sparatoria e del comportamento dei Fuorilegge. La strategia di eliminare un Vice per prenderne il posto è ancora valida, ma dovete essere veloci a captare il vento che cambia e giocare con i Fuorilegge se la situazione lo richiede: ricordate che se rimanete vivi senza neanche un Fuorilegge in giro, i Vice possono felicemente sacrificarsi per salvare lo Sceriffo mentre voi non potete assolutamente permettervi una condotta del genere.

EmilianoSciarra

Sono autore di giochi, scrittore, musicista, programmatore analista e grafico pubblicitario, nell’ordine.

Il mio gioco più famoso è BANG! (dV Giochi, 2002), un gioco di carte speciali ambientato nel Far West. Il mio libro più importante finora è L’Arte del Gioco (Mursia, 2010), un saggio divulgativo di ludologia.

Tweets

Una tesi di laurea sull'intelligenza artificiale per giocare Bang! -- e non è neanche la prima: https://t.co/Q9vfgraoKY
RT @Gioconomicon: Avete letto i libri della collana InGioco di @EdUnicopli ? Ce ne parlano Cardellicchio, Sciarra e Angiolino https://t.co/…
RT @dVGiochi: New #Gunslingers are coming into town. They are Armed & Dangerous! Ready to fight? Follow us for updates. #ComingSoon #cardga…


Seguimi sui Social

Facebooktwitterlinkedinrss