Blog

Una tesi di laurea sull’intelligenza artificiale di Bang!

Qualche mese fa la studentessa Monika Danilàkovà si è laureata in Informatica presso la prestigiosa Università Carolina di Praga con una tesi dal titolo Artificial Intelligence for the Bang! Game: in pratica ha studiato il gioco e scritto cinque algoritmi capaci di giocare a Bang!, con tanto di server e

La Top Ten dei commenti sulla sentenza

Dopo la sconsolante sentenza della giudice del Texas che ha negato il plagio di Bang! e, di fatto, reso impossibile il copyright dei giochi negli USA, come prevedibile si sono scatenate le reazioni del mondo ludico. Oltre alle attestazioni di stima e di solidarietà ci sono state anche quelle di

La differenza fra imitazione e copia

Come più volte detto Bang! è oggetto di una causa intentata ai cinesi della Yoko e della Ziko per una palese “copia” che si chiama SanGuoSha (Legend of Three Kingdoms) e che riprende tutti, ma proprio tutti, i meccanismi del gioco originale, per stessa ammissione degli autori (chiamiamoli così) orientali.

Master in Game Design & Management LUISS

Quando il mondo accademico si occupa di giochi è sempre una buona notizia, perché finora non è che si sia interessato molto dell’ambiente ludico, se si escludono alcune eccezioni come gli studi comportamentali o pedagogici. Finora le iniziative sono state sporadiche: un paio di corsi al Politecnico di Milano, master

Heroquest 25th e il diritto d’autore

Ha destato scalpore nel mondo ludico la situazione della pubblicazione, tramite Kickstarter, dell’edizione aggiornata di HeroQuest, uno dei giochi da tavolo (con alcune contaminazioni dai giochi di ruolo) più di successo degli anni ’80-’90. Cosa è successo? Che la spagnola GameZone si è fatta carico della campagna di pubblicazione (che,

Adech

Martedì 25 novembre (ore 21, Cinema Alfieri a Firenze) c’è l’anteprima nazionale del film indipendente Adech, di cui ho scritto quasi tutte le musiche. Si tratta di un lungometraggio, opera prima di Alessandro Cecchini (conosciuto come cabarettista anche se il film è serio, autore anche di un paio di temi

Come faccio a proteggere un gioco?

E’ una delle domande più frequenti di chi vorrebbe pubblicare il proprio gioco nel cassetto. Dubbio legittimo e, visti i tempi che corrono, anche giustificato. Il mondo dei giochi da tavolo, tuttavia, è molto particolare. Innanzitutto, un gioco non è brevettabile. Si può brevettare, al limite, un qualche marchingegno fisico

EmilianoSciarra

Sono autore di giochi, scrittore, musicista, programmatore analista e grafico pubblicitario, nell’ordine.

Il mio gioco più famoso è BANG! (dV Giochi, 2002), un gioco di carte speciali ambientato nel Far West. Il mio libro più importante finora è L’Arte del Gioco (Mursia, 2010), un saggio divulgativo di ludologia.

Tweets

Una tesi di laurea sull'intelligenza artificiale per giocare Bang! -- e non è neanche la prima: https://t.co/Q9vfgraoKY
RT @Gioconomicon: Avete letto i libri della collana InGioco di @EdUnicopli ? Ce ne parlano Cardellicchio, Sciarra e Angiolino https://t.co/…
RT @dVGiochi: New #Gunslingers are coming into town. They are Armed & Dangerous! Ready to fight? Follow us for updates. #ComingSoon #cardga…


Seguimi sui Social

Facebooktwitterlinkedinrss